TerritorioAnno 2 N°3

La Fossa del Grano di Foggia riqualificata e nuovamente restituita alla città

Condividi

La Fossa del Grano di Foggia, ripulita e nuovamente illuminata, è stata restituita alla città grazie a una collaborazione tra il Comune di Foggia, l’Amica spa e il Lions Club “Umberto Giordano” di Foggia. Lo scorso 25 maggio, presso il Museo Civico, si è svolta una conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa, e subito dopo si è tenuta la cerimonia di consegna a cui hanno parteciperato il Sindaco di Foggia, Gianni Mongelli, l’Assessore alla Cultura, Rocco Laricchiuta, e i rappresentanti del Lions Club. Nel corso dell’iniziativa, l’associazione ha donato al Comune di Foggia e al Museo Civico una teca dove potranno essere esposte 25 monete in argento risalenti al periodo di realizzazione della Fossa del Grano e rinvenute dopo la Seconda Guerra Mondiale nel centro storico della città.
“Grazie a questa collaborazione – ha commentato l’assessore Laricchiuta – abbiamo potuto restituire alla città un importante pezzo di storia, per troppo tempo dimenticato e lasciato all’incuria. Mi auguro che adesso siano proprio i cittadini i primi a prendersi cura della sito, evitando che l’atteggiamento incivile di alcuni renda vano lo sforzo fatto per recuperare la Fossa del Grano”.

Il ritorno di "Diomede". Come abbonarsi
Abbonarsi a una rivista come “Diomede” non significa solo assicurarsi le copie cartacee e digitali previste in un anno. Significa condividere una sfida, incoraggiare in maniera concreta un progetto editoriale a diventare adulto. Chi si abbona, ci consente di pubblicare “la rivista più bella mai esistita a Foggia”, come l’hanno a suo tempo definita.
Il ritorno di "Diomede". Come abbonarsi
Abbonarsi a una rivista come “Diomede” non significa solo assicurarsi le copie cartacee e digitali previste in un anno. Significa condividere una sfida, incoraggiare in maniera concreta un progetto editoriale a diventare adulto. Chi si abbona, ci consente di pubblicare “la rivista più bella mai esistita a Foggia”, come l’hanno a suo tempo definita.