Territorio

TerritorioAnno 2 N°4

“Il Gargano Nuovo” piange Antonio Flaman

È scomparso di recente uno dei fondatori del più longevo giornale garganico che per decenni ha sostenuto con passione e attento impegno su molti versanti. Antonio Flaman, indimenticato presidente dell’Associazione e del mensile ‘Il Gargano Nuovo’, è scomparso lo scorso 25 gennaio, dopo 87 anni di vita spesa intensamente.
TerritorioAnno 2 N°4

La Comunità del Parco del Gargano approva il PPES

Con l’approvazione all’unanimità del PPES (Piano Pluriennale Economico Sociale) da parte della Comunità, fa un importante passo avanti la pianificazione dello sviluppo dell’Ente Nazionale Parco del Gargano. Un secondo step, dopo quello dell’approvazione del Piano del Parco, che fa acquisire all’Ente guidato dal Commissario Stefano Pecorella un particolare peso specifico nella nuova ed importante strategia di tutela ambientale e sviluppo sostenibile del territorio garganico.
TerritorioAnno 2 N°4

Combattere il degrado «adottando» il Tratturo Foggia-Incoronata

Non c’è pace per il Tratturo Foggia-Incoronata, oggetto di continui atti vandalici, incendi e noncuranza. Era il 18 marzo del 2009 quando uno stuolo di politici ed amministratori inaugurò la risistemazione del Tratturo Foggia-Ordona-Lavello, nel suo tratto fino al Parco dell’Incoronata. Un’opera fortemente voluta dal Parco Regionale Tratturi e dalla Regione Puglia, che soddisfò le aspettative di scuole ed associazioni che da anni chiedevano tale intervento.
1 2 3 6
Pagina 1 di 6
Il ritorno di "Diomede". Come abbonarsi
Abbonarsi a una rivista come “Diomede” non significa solo assicurarsi le copie cartacee e digitali previste in un anno. Significa condividere una sfida, incoraggiare in maniera concreta un progetto editoriale a diventare adulto. Chi si abbona, ci consente di pubblicare “la rivista più bella mai esistita a Foggia”, come l’hanno a suo tempo definita.
Il ritorno di "Diomede". Come abbonarsi
Abbonarsi a una rivista come “Diomede” non significa solo assicurarsi le copie cartacee e digitali previste in un anno. Significa condividere una sfida, incoraggiare in maniera concreta un progetto editoriale a diventare adulto. Chi si abbona, ci consente di pubblicare “la rivista più bella mai esistita a Foggia”, come l’hanno a suo tempo definita.