archiviosoldato

TerritorioAnno 1 N°1

La leggenda del capitano Agatone e l’ira tagliente del suo umile barbiere

C’è uno strano ritratto che da secoli accoglie quanti si accingono a varcare l’imponente portone del Castello di Sant’Agata di Puglia. È un affresco posto proprio sotto la volta d’ingresso alla rocca. Raffigura un soldato in armatura, con in una mano la spada e nell’altra uno scudo. In cerchio, intorno all’immagine, si legge netta la scritta: “Agatho Dux Arcis Sanctae Agatae / Mori Potius Quam Foedari” ossia: Agatone Duca della Rocca di Sant’Agata / È meglio morire che essere fiaccati. Nei loro libri, alcuni storici locali sostengono che il dipinto...