LiveDiomede Extra

“Bandiere Blu” 2022: la new entry è Rodi G.co ma escono le Tremiti. Conferme per Peschici e Zapponeta

Theirrulezphoto, CC BY-SA 3.0 , via Wikimedia Commons
Condividi

Sono 210 quest’anno le località italiane insignite della ambìta “Bandiera Blu”.

In totale sono 14 le new entry e fra i Comuni della provincia di Foggia vi è Rodi Garganico. Non sono state invece confermate quest’anno le Isole Tremiti.

Oltre a Rodi Garganico (riviera di Levante e Ponente), per la Capitanata sono state confermate le spiagge di Zapponeta (Lido) e Peschici (Baia di Manaccora, Baia di Peschici, Baia di San Nicola, Calalunga, Gusmay, Procinisco e Sfinale). Nella confinante BAT c’è anche la conferma per la bella Margherita di Savoia (centro urbano-Cannafesca).

L’assegnazione della “Bandiera Blu” segue criteri rigorosissimi, a cominciare dalla validità delle acque di balneazione passando poi per efficienza della depurazione e gestione dei rifiuti, aree pedonali, aree verdi, piste ciclabili, arredo urbano, servizi in spiaggia, abbattimento barriere architettoniche, corsi di educazione ambientale, strutture alberghiere, servizi di utilità pubblica a livello sanitario, informazioni turistiche, certificazione ambientale delle attività istituzionali e delle strutture turistiche e pesca sostenibile.

Il ritorno di "Diomede". Come abbonarsi
Abbonarsi a una rivista come “Diomede” non significa solo assicurarsi le copie cartacee e digitali previste in un anno. Significa condividere una sfida, incoraggiare in maniera concreta un progetto editoriale a diventare adulto. Chi si abbona, ci consente di pubblicare “la rivista più bella mai esistita a Foggia”, come l’hanno a suo tempo definita.
Il ritorno di "Diomede". Come abbonarsi
Abbonarsi a una rivista come “Diomede” non significa solo assicurarsi le copie cartacee e digitali previste in un anno. Significa condividere una sfida, incoraggiare in maniera concreta un progetto editoriale a diventare adulto. Chi si abbona, ci consente di pubblicare “la rivista più bella mai esistita a Foggia”, come l’hanno a suo tempo definita.