Cultura VivaAnno 2 N°5

Auto d’altri tempi nel bianco e nero di Alessandro Forcelli

Condividi

Le fotografie di Alessandro Forcelli testimoniano una passione che vive da sempre, quella per le auto d’epoca.
Le immagini – riunite sotto il titolo “Auto d’Epoca in Bianco e Nero” – saranno esposte da sabato 18 dicembre 2010 alla fine di gennaio 2011 all’interno del Teatro Regio di Capitanata (c/o Chiesa Madonna del Rosario in via Guglielmi, 8). La mostra è stata inaugurata sabato 18 alla presenza dell’autore, di Carlo Bonfitto (presidente della Compagnia Enarché) e di Nicola Loviento (presidente del Foto Cine Club Foggia), il circolo di fotoamatori di cui Alessandro Forcelli è socio da diversi anni. Abituato a respirare fin da bambino – grazie al padre – l’aria del mondo delle auto d’epoca, Alessandro Forcelli negli anni ha coltivato la passione per le quattro ruote d’altri tempi: un universo che guarda al passato come a un paese dei balocchi, un tempo che custodisce ricordi ed emozioni e che lascia al presente tanti preziosi gioielli a motore. Le auto d’epoca lo hanno quindi accompagnato, rendendo più veri quei sogni di viaggio e avventura che molti ragazzi della sua età erano soliti fare. Raduni e concorsi hanno sempre fatto parte della sua vita, grazie anche all’appartenenza all’Automotoclub Storico Dauno e all’ASI (Automotoclub Storico Italiano).
L’amore per le auto d’epoca negli anni è stato affiancato da un altro interesse, quello per la fotografia, che ha permesso a Forcelli di completare la passione per le classic cars.
La mostra allestita al Teatro Regio di Capitanata rappresenta la summa di tanti anni di ricerca vissuti all’interno del mondo dei motori d’altri tempi, tra coloro che hanno saputo celebrare il bello e rievocare i bei tempi andati.
Una trentina le immagini in bianco/nero stampate su carta metallica del formato cm 24×30 e montate su supporti rigidi del formato cm 34×40; foto che non mancano di originalità, visto che l’obiettivo di Forcelli ha saputo reinterpretare in chiave nuovissima le curve armoniose e le lucide cromature delle carrozzerie.
L’utilizzo del bianco e nero, che strizza l’occhio a un tempo passato, è stato rivisto in chiave modernissima con la scelta della stampa effettuata su carta metallica: una soluzione che permette di esaltare, rendendole quasi tangibili, le auto ritratte. La mostra “Auto d’Epoca in Bianco e Nero” rientra nel novero delle iniziative che la compagnia teatrale Enarché riserva agli ospiti, e quella con il Foto Cine Club Foggia è una collaborazione proficua che si rinnova dopo il successo del concorso Invito a teatro (mostra-concorso di fotografie degli spettacoli realizzati dai soci del FCCF) della passata stagione teatrale, concorso la cui seconda edizione si terrà nella prossima primavera.

Il ritorno di "Diomede". Come abbonarsi
Abbonarsi a una rivista come “Diomede” non significa solo assicurarsi le copie cartacee e digitali previste in un anno. Significa condividere una sfida, incoraggiare in maniera concreta un progetto editoriale a diventare adulto. Chi si abbona, ci consente di pubblicare “la rivista più bella mai esistita a Foggia”, come l’hanno a suo tempo definita.
Il ritorno di "Diomede". Come abbonarsi
Abbonarsi a una rivista come “Diomede” non significa solo assicurarsi le copie cartacee e digitali previste in un anno. Significa condividere una sfida, incoraggiare in maniera concreta un progetto editoriale a diventare adulto. Chi si abbona, ci consente di pubblicare “la rivista più bella mai esistita a Foggia”, come l’hanno a suo tempo definita.