Comunicati

Torna in edicola e libreria “Diomede” la rivista foggiana di attualità, cultura e promozione del territorio.

Condividi

Da giugno, con tante novità, in distribuzione in Capitanata e in abbonamento

La primavera foggiana rinasce a cominciare dal buon giornalismo. Dal mese di giugno 2022 torna in distribuzione a Foggia e in provincia, oltre che in abbonamento, la rivista “Diomede. Tra passato e futuro”.

Promossa dalla Koinè Comunicazione – azienda foggiana del settore, che già aveva editato la prima edizione della testata, tra il 2009 e il 2011 – è la rivista per chi ama informarsi, meravigliarsi, scoprire, incuriosirsi.

“Diomede” riabbraccia la città e la Capitanata sotto la direzione di Maurizio De Tullio e Francesco de Vito e con la collaborazione di Loris Castriota Skanderbegh in qualità di direttore responsabile.

La presenza della rivista apre uno squarcio di luce in un settore decisamente buio per Foggia e per la provincia, quello dell’editoria e della informazione. Da anni è infatti scomparsa la stampa periodica e una dopo l’altra hanno chiuso storiche emittenti televisive.

“Diomede” è la prima voce che, dopo tanti anni, rischiara con le sue 60 pagine di grande formato, con straordinari contenuti e con la consueta bella grafica, una Foggia piegata da infinite crisi: politica, amministrativa, sociale, culturale e, per l’appunto, anche editoriale.

I promotori della rivista hanno inteso contribuire alla rinascita cittadina attraverso la presenza periodica di una testata che ha sempre fatto del buon giornalismo, tornando a occuparsi della storia, della cultura, delle arti, delle tradizioni, della promozione del territorio e delle personalità di ieri e di oggi, di pagine inedite di sport, utilizzando come linguaggio una divulgazione lieve, per cercare di arrivare a tutti, soprattutto alle scuole di ogni ordine e grado.

L’operazione è stata possibile anche grazie al grande sostegno, resosi immediato e concreto, di tantissimi abbonati, sparsi anche in provincia e in varie parti d’Italia, a dimostrazione dell’affetto e della sensibilità per una rivista che, a distanza di 11 anni dall’ultima uscita, non è mai stata dimenticata.

Abbonandosi a “Diomede” si avrà in regalo anche la versione digitale per poter sfogliare la rivista comodamente su tablet, telefonino, portatile e computer. Per farlo basterà collegarsi al sito www.diomedetrapassatoefuturo.it e scegliere se sottoscrivere un abbonamento ordinario (20 euro) o sostenitore (50 euro).

Abbonarsi a una rivista come “Diomede” non significa solo assicurarsi le copie cartacee e digitali previste. Significa condividere una sfida, incoraggiare in maniera concreta un progetto editoriale a diventare adulto.

Il ritorno di "Diomede". Come abbonarsi
Abbonarsi a una rivista come “Diomede” non significa solo assicurarsi le copie cartacee e digitali previste in un anno. Significa condividere una sfida, incoraggiare in maniera concreta un progetto editoriale a diventare adulto. Chi si abbona, ci consente di pubblicare “la rivista più bella mai esistita a Foggia”, come l’hanno a suo tempo definita.
Il ritorno di "Diomede". Come abbonarsi
Abbonarsi a una rivista come “Diomede” non significa solo assicurarsi le copie cartacee e digitali previste in un anno. Significa condividere una sfida, incoraggiare in maniera concreta un progetto editoriale a diventare adulto. Chi si abbona, ci consente di pubblicare “la rivista più bella mai esistita a Foggia”, come l’hanno a suo tempo definita.