Arti & e SpaziFumettiAnno 1 N°2 NS

Mirko Di Noia. Il disegnatore foggiano che sogna Sandman e le tartarughe ninja

Apprezzato disegnatore di fumetti, si innamora da piccolissimo di Hulk e Dylan Dog, approfondisce l’anatomia e si afferma in storie erotiche. Poi, il fascino americano ha preso il sopravvento

Mirko Di Noia
Condividi
Mirko Di Noia, classe 1990, originario di Torremaggiore, è ormai da tempo un apprezzato disegnatore di fumetti. Dopo gli studi presso l’Istituto d’Arte “Perugini” di Foggia, comprende che la sua strada è nel mondo delle nuvole parlanti e inizia a muovere i primi passi in questo campo. Nel 2014 è già tra i vincitori del “Vaso di Pandora”, concorso indetto dalla Artemia Edizioni, poi, nel 2016, lavora al corto “Gagarin, mi mancherai” – presente nel 2018 alla 75a Mostra Internazionale del Cinema di Venezia – realizzandone i disegni di scena. Ma il primo step nel mondo del fumetto risale al [Read More]

Questo contenuto è consultabile solo dagli abbonati.
Per visualizzare questo contenuto, dovrai acquistare l'abbonamento.
Se sei già un abbonato, accedi utilizzando il mio account

Il ritorno di "Diomede". Come abbonarsi
Abbonarsi a una rivista come “Diomede” non significa solo assicurarsi le copie cartacee e digitali previste in un anno. Significa condividere una sfida, incoraggiare in maniera concreta un progetto editoriale a diventare adulto. Chi si abbona, ci consente di pubblicare “la rivista più bella mai esistita a Foggia”, come l’hanno a suo tempo definita.
Il ritorno di "Diomede". Come abbonarsi
Abbonarsi a una rivista come “Diomede” non significa solo assicurarsi le copie cartacee e digitali previste in un anno. Significa condividere una sfida, incoraggiare in maniera concreta un progetto editoriale a diventare adulto. Chi si abbona, ci consente di pubblicare “la rivista più bella mai esistita a Foggia”, come l’hanno a suo tempo definita.